• federica solera

Caprini aromatici


In questi giorni mi sto divertendo con la creatività in cucina, luogo dove posso sfogare quella parte curiosa e fanciulla che si rallegra e fa un sorriso, anche se ci si prova e basta!

Ho voluto fare un esperimento di aromatizzazione. Oggetto della nuova avventura: formaggini freschi. Ho usato quelli che avevo in casa, ossia caprini di latte vaccino di Invernizzi e Rota, ottimo e rinomato produttore della Valsassina.

Potere usare però qualsiasi formaggio fresco lavorazione tipo caprino (anche stagionato, i cosiddetti "vecc") , anche di capra, divertendovi con fantasia. Le variabili con cui giocare sono: la base formaggio (capra/vaccino/misto/stagionato), le erbe, le spezie, l'olio (anche già aromatizzati). Non ho mai provato con formaggi pecorini freschi perché ce ne sono pochi adatti a questa lavorazione, magari un primo sale potrebbe essere interessante.

Per le spezie e le erbe invece, uso tutto secco dato che si tratta di una conserva e deve rimanere a riposo minimo dieci giorni.

Ho prodotto quantità ridotte per ogni variante perché si tratta pur sempre di sperimentazione; qui ne condivido due per dare degli spunti da cui partire. Vi invito a provare perché si tratta di un gioco da ragazzi ed è un modo per tenere in allenamento il cosiddetto emisfero destro, così poco sollecitato in questi giorni!

Non esitate a contattarmi per info o consigli!


Variante 1

2 caprini divisi in 4

10 bacche di ginepro

1 cucchiaino abbondante di senape in polvere

1 cucchiaino di senape in grani

rosmarino secco a piacere

olio evo q.b (proporzione di 3/4)

olio di semi di girasole bio q.b. (proporzione 1/4)


Variante 2

2 caprini divisi in 4

2 cucchiaini di paprica dolce

1 cucchiaino di cumino

1 cucchiaino di semi di finocchio

2 foglie di alloro

olio evo q.b.

olio semi di girasole bio q.b.


Prendete un barattolo di vetro sterilizzato dall'imboccatura ampia, oppure anche un semplice contenitore di vetro o plastica tipo tupperware, della grandezza adatta a contenere il formaggio coperto dall'olio.

Tagliate le file di caprino in 4 parti equivalenti e poi dividete le spezie/erbe in due parti. Poi procedete a strati: base spezie, poi caprini, poi spezie e via dicendo. gli stati dipendono dalla grandezza del contenitore, potrebbe essere anche solo uno. In questo caso consiglio di mettere le spezie/erbe in parte sotto e in parte sopra. poi coprite con l'olio. anche qui la quantità esatta dipende dallo spazio, perciò vi do le proporzioni: 3/4 olio evo, 1/4 olio girasole. non metto mai solo olio evo perché in frigo si solidifica. Potete variare la proporzione tenendone conto. L'olio si può riutilizzare per qualche altro giro di giostra, aggiungendo, ravvivando, filtrando.

Far stagionare in luogo fresco e asciutto 10/15 giorni. Conservare al massimo un mese in frigorifero.

10 visualizzazioni
  • Facebook
  • Instagram

© 2023 by  federica solera 

+39.339.4392111 info@federicasolera.com

Via Pasquale Sottocorno 17

20129, Milano

P. I. 10419120968