• federica solera

Crema fermentata di anacardi


La crema di anacardi fermentata è stata richiesta da due amici che sono anche fratello e sorella, Frankie e Fabiana.

É una ricetta ereditata qualche anno fa da una bravissima collega e amica, Caterina di tavolacalma.ch

Ovviamente, con il passare del tempo, ho apportato qualche lievissima modifica alla ricetta: l'ho "cucita" sui miei gusti e ho cambiato le quantità non la proporzione. La dose che faccio è minima, per una o due persone, e si conserva in frigorifero per una settimana.

Trovo sia un ottimo sostituto del formaggio per le mie colazioni salate, da spalmare sul pane per un inizio di giornata energico ma leggero!


Eccovi la ricetta.


Ingredienti per la base:

170 g di anacardi al naturale (non tostati)

1 cucchiaio scarso di yogurt vegetale al naturale (io a volte uso quello di capra)

sale q.b.

Acqua q.b.

Aromatizzazione:

erbe e aromi essiccati a piacere. Segue qualche esempio di combinazione che personalmente prediligo.

  1. maggiorana e peperoncino

  2. cipolla rossa, peperoncino e salvia

  3. scorza di limone e timo

Mettere in ammollo gli anacardi per 8 ore circa, poi scolare e metterli nel frullatore con pochissima acqua. Frullare a più riprese per amalgamare bene e renderlo una crema omogenea, aggiungendo acqua se necessario ma facendo attenzione: deve risultare denso, non liquido!

Pulire una scodella di vetro o ceramica con acqua bollente (semplicemente riempiendo di acqua bollente e svuotandola, deve essere resistente al calore e allo sbalzo termico). Asciugare e far raffreddare la scodella.

Prendere il composto e amalgamarlo con lo yogurt nella scodella usando un cucchiaio di legno o di silicone (NO ACCAIO, potrebbe interferire con la fermentazione).

Coprire con un panno, lasciare in un luogo tiepido/riparato e lasciare fermentare per 24 ore, o un po' di più per un sapore più deciso. Potete assaggiare per decidere!

Riprendere il composto, amalgamare bene gli aromi e il sale.

Coprire e conservare in frigorifero. Io aspetto sempre il giorno dopo per mangiarlo, di modo che siano ben uniformi i sapori. Una goduria sana assicurata! Attenzione: crea dipendenza!

4 visualizzazioni
  • Facebook
  • Instagram

© 2023 by  federica solera 

+39.339.4392111 info@federicasolera.com

Via Pasquale Sottocorno 17

20129, Milano

P. I. 10419120968