• federica solera

Crostata di mele e crema frangipane. Un'altra storia.

Nata un po' per caso, questa ricetta di recente invenzione mette insieme delle conoscenze pregresse e una base, la pasta frolla, già ampiamente rodata.

Avevo usato la ricetta della crema frangipane tanto tempo fa e l'ho rispolverata dalla memoria avendo in dispensa un discreto quantitativo di farina di mandorle.

Più che invenzione, in questo caso si può parlare di assemblaggio quindi: base frolla, crema frangipane, mele.

Molto soddisfacente al morso, in questa torta la protagonista indiscussa è la mandorla con una compagna che va a braccetto, la mela, con una consistenza ancora croccante. Lo sposalizio mi piace molto, soprattutto con l'aggiunta di scorza di limone, cannella (solo un pizzico) e cardamomo (un po' più marcato), altro trio consolidato e noto.

Vi racconto nel dettaglio le ricette perché queste sono le mie storie, quello che conosco, le mie esperienze. Vi racconto le mie sensazioni perché penso sia un buon modo per entrare in contatto con i sapori che poi si andranno a ricercare e riprodurre. Vi racconto le mie storie perché possiate poi raccontare le vostre, a me o a vostra sorella o fratello, a vostra mamma o papà, a chiunque desideri custodire le vostre parole.

Ecco di seguito la ricetta:


CROSTATA DI MELE E CREMA FRANGIPANE:

stampo da 20 cm Ø

Per la pasta frolla:

110 g di farina tipo 2

30 g di farina di miglio/riso/mais

65 g di zucchero (io uso quello di canna integrale)

65 g di burro freddo a cubetti

1 uovo

un pizzico di sale

Per la crema frangipane:

40 g di zucchero

40 g di burro

25 g di farina (anche di riso se volete)

80 g di mandorle tritate fini /farina di mandorle

1 uovo

un pizzico di vaniglia

un pizzico di cannella

un pizzico abbondante di cardamomo (polvere)

1/2 cucchiaino di scorza di limone non trattato

Per le mele:

1 mela tagliata a fettine abbastanza sottili

succo di mezzo limone


Sembra complesso ma non lo è, almeno non troppo. Procediamo con ordine.

PER LE MELE: tagliare le mele a fettine sottili e metterle in una bacinella cosparse dal succo di mezzo limone. Lasciare riposare.

PER LA FROLLA: mettere tutti gli ingredienti in una bacinella, impastare fino a ottenere un composto omogeneo. Avvolgere in pellicola e lasciar raffreddare per un paio di ore in frigorifero. Si può, anzi è meglio, preparare la pasta il giorno prima anche per la digeribilità (come mi ha svelato Francesca recentemente).

PER LA CREMA: lavorare il burro, ammorbidito a temperatura ambiente, con lo zucchero.

Aggiungere la farina, le mandorle, l'uovo e i profumi e le spezie e amalgamare il tutto.

ASSEMBLAGGIO: stendere la pasta frolla su un piano infarinato, altezza circa tre mm, ricoprire lo stampo, sistemare schiacciando l'angolo e livellando l'altezza del bordo. Bucherellare minimamente la base. Spalmare la crema sul fondo e pareggiare, disporre le mele a fettine con un disegno a piacere. Cuocere in forno già caldo, a 170°C, per 45/50 minuti. Nel caso fosse necessario abbassare a 160°C per gli ultimi 10 minuti. Fate raffreddare completamente prima di tagliare e addentare.


45 visualizzazioni
  • Facebook
  • Instagram

© 2023 by  federica solera 

+39.339.4392111 info@federicasolera.com

Via Pasquale Sottocorno 17

20129, Milano

P. I. 10419120968